venerdì 28 settembre 2007

Mento

Adenoido entrò di corsa nell'ufficio del capo come un cavo elettrico avvolto nel cotone.
Il capo stava in quel momento copulando con un portamatite in alabastro.
- Ma capo...- disse Adenoido.
- Taci. Non vedi forse che sto per essere travolto da un'ondata di piacere quasi intollerabile? Uaaaah! - gridò, eiaculando nella suppellettile. - Ah, è stato veramente intollerabile. E tu che cazzo vuoi?
- Il prezzo della bauxite è crollato, la quotazione del manganese è alle stelle e nonostante la Scozzi & Libelli sia in netto ribasso c'è la speranza che stasera il tempo sia insolitamente inclemente.
Il capo si grattò il mento.
- Cosa dobbiamo fare? - chiese Adenoido.
- Grattiamoci il mento.

Nessun commento: