martedì 9 ottobre 2007

Con Quante O si Scrive Niente?

Una cavità che non contiene nulla, sfera cava scagliata nelle profondità dello spazio, priva di volontà, priva di causa o effetto, mai percepita da nessuno ed essa stessa incapace di percezione.
Era difficile immaginare qualcosa di più inutile, a parte forse i film con Alvaro Vitali.
Riflettei su questa sfera. Esisteva veramente o era solo un prodotto della mia immaginazione, quantunque inferiore ad altri?
Essa vagava nelle profondità dello spazio - un'indicazione piuttosto vaga, se riteniamo che lo spazio sia altrettanto profondo ovunque - e non era mai stata percepita da uomo, strumento o animale.
Fosse o no un prodotto della mia immaginazione era facile da stabilire: lo era. Non avendola mai vista nè in alcun modo percepita, non potevo altro che immaginarla. Esistesse o meno, questo era già più complesso da stabilire. Come ipotesi mi pareva improbabile, ma non sapevo come avrei potuto dimostrare la sua inesistenza. Ora non mi resta che contare le O.

Nessun commento: