mercoledì 7 novembre 2007

Poesia 328

se mi giunge
pianto infantile
alzo la testa
punto le orecchie
l'occhio acuto
se non è uno dei miei
mi ridissolvo
in un nembo
di pensieri
non vedo
non sento
non penso
forse non
sono neppure io
forse mi condenso & contraggo
poi liquido
aeriforme, solido
forse, forse
a diverse temperature
e pressione

1 commento:

un'aNobiiana di passaggio ha detto...

"...se non è uno dei miei
mi ridissolvo ..." (^.^) delizioso questo scambio di ritmo.